Ultime notizie
Home » ZON News » Contraffazione, non si arresta il fenomeno durante la Finale di Champions Legue al Meazza di Milano
contraffazione

Contraffazione, non si arresta il fenomeno durante la Finale di Champions Legue al Meazza di Milano

Contraffazione a Milano: la Finale di Champions League non fa eccezione

Sabato 28 maggio si è svolta la Finale di Champions League allo Stadio Meazza di Milano: molta l’affluenza nel capoluogo lombardo e molta l’attenzione da parte di Polizia e Guardia di Finanza per far svolgere la manifestazione sportiva nel miglior modo possibile e combattere la contraffazione.

Nei giorni che precedevano il grande match conclusivo sono stati numerosi gli interventi e le attività di controllo per contrastare i fenomeni di contraffazione di prodotti a marchio registrato e biglietti e del “bagarinaggio”: questo fenomeno non stupisce, se si pensa che questo tipo di contraffazione è sempre più frequente, ancora di più durante eventi importanti. I Militari del Nucleo di Polizia Tributaria e dal Gruppo Pronto Impiego di Milano hanno effettuato molteplici controlli sia nella zona immediatamente vicina allo Stadio Meazza, sia nel centro della città. Gli interventi hanno consentito di sequestrare oltre 15.000 prodotti con marchi contraffatti, come sciarpe, bandiere e gadget di vario genere: il fenomeno non si arresta alla contraffazione dei gadget, ma è molto ampio anche se si considera l’elevato numero di biglietti contraffatti venduti per poter partecipare all’evento sportivo, che si aggirano intorno ai 150 biglietti, con un valore pari a 60.000 euro. 10 persone sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria per reati di contraffazione, illecita detenzione a fini commerciali di articoli contraffatti e ricettazione.

Le Fiamme Gialle si sono occupate delle indagini per scoprire da quanto avesse luogo il fenomeno di contraffazione: le ricerche hanno svelato che l’attività commerciale illegale era già cominciata nelle settimane antecedenti l’evento, con centri di produzione anche fuori dalla provincia di Milano. In particolare, hanno scoperto che in provincia di Bergamo l’attività di contraffazione era molto produttiva, poiché un’industria tessile si occupava di commercializzare sciarpe che portavano il marchio registrato della Finale di Champions League. La Finanza ha inoltre scoperto altri due siti produttivi che avrebbero implementato il mercato, riuscendo infine a risalire alla “filiera del falso”, attraverso il monitoraggio dei flussi di approvvigionamento.


GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre notizie e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Erika Stellini

Erika Stellini
Diplomata al liceo scientifico delle Opere Sociali Don Bosco nel luglio 2015, ora studio Linguaggi dei Media all'Università Cattolica di Milano. Sono entrata a far parte di ZON.it recentemente: appassionata di arte, letteratura e viaggio, inizio la mia collaborazione con ZON.it occupandomi di notizie di cultura nella zona di Milano.

Check Also

Allerta meteo a Milano: viabilità problematica

Allerta meteo – A causa del nubifragio improvviso il Comune di Milano invita a prestare …

| ZON | Salerno | Roma | Milano | Napoli | Benevento | Avellino | Caserta | Lecce | Foggia | Molise | Matera | Bari | Messina |