Ultime notizie
Home » ZON News » Coldiretti, allevatori manifestano per difendere il latte italiano

Coldiretti, allevatori manifestano per difendere il latte italiano

La Coldiretti porta gli allevatori alla Fiera Milano Congressi in occasione della Giornata Nazionale del Latte Italiano per valorizzare il Made in Italy

Alla vigilia del World Milk Day, indetto dalla FAO (Food and Agriculture Organization of the United Nations) ogni anno l’1 giugno, la Coldiretti organizza per tutta la giornata di oggi una manifestazione con lo scopo di ricordare l’importanza del latte nella nostra alimentazione, ma soprattutto di puntare i riflettori sulla crisi del lavoro dei nostri allevatori e dell’industria casearia italiana, per tutelarne le peculiarità e l’originalità, sempre più messa a rischio dalle imitazioni straniere.

allevatoriE’ stata scelta la Lombardia, quest’anno, per dar voce alla protesta, in quanto produttrice del 40% del latte italiano. Si sono raccolti a Milano migliaia di allevatori, esibendo striscioni per chiedere un maggior sostegno alla loro attività e più trasparenza per i consumatori, che hanno il diritto di conoscere la vera origine di ciò che acquistano. Sopra il “bancone delle schifezze” fanno bella mostra di sé una serie di formaggi ‘fasulli’, contraffazioni dei più noti e apprezzati formaggi Made in Italy, che in ogni continente qualcuno tenta sempre di riprodurre. Proprio grazie a un’analisi svolta dalla Coldiretti per il World Milk Day è emerso che l’Italia, con 488 formaggi Made in Italy tradizionali, cioè lavorati secondo procedimenti tramandati da generazioni, censiti dalle regioni e 49 formaggi a denominazione di origine protetta (DOP) tutelati dall’Unione Europea ha battuto la Francia, storico leader nella produzione ed esportazione casearia.

Viene presentato, per l’occasione, lo studio “Il latte italiano, un primato da difendere” da cui risulta che l’Italia, nonostante l’efficienza dell’industria del latte locale, sia diventata il maggior importatore mondiale di latte e derivati, chiaramente low cost ma anche di minor qualità e sicurezza. Le importazioni anonime e non controllate mettono in pericolo l’attività degli allevatori che, a causa della concorrenza sleale e più economica, sono costretti a chiudere le stalle, e il sistema di animali, pascoli e lavoratori ad essi legato.

Partecipano all’evento, oltre il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo, il premier Matteo Renzi insieme al ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina, dell’Ambiente Gian Luca Galletti e al Governatore della Lombardia Roberto Maroni. Renzi in questa sede ha annunciato il via libera all’obbligo di indicare in etichetta la provenienza del latte a lunga conservazione (3 cartoni su 4 venduti in Italia non sono italiani) e degli altri prodotti lattiero-caseari. Moncalvo ha ribadito l’importanza di questo provvedimento che non solo salva i consumatori dall’acquisto di prodotti del tutto o in parte confezionati in terra straniera, ma tutela i 120000 posti di lavoro presenti nel settore.

Immagini:

http://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/12417-latte-crudo-rapporto-rischi-benefici-izsve

Fonti:

http://www.coldiretti.it/

http://www.italiaatavola.net


GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre notizie e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Martina Alfieri

Check Also

Allerta meteo a Milano: viabilità problematica

Allerta meteo – A causa del nubifragio improvviso il Comune di Milano invita a prestare …

| ZON | Salerno | Roma | Milano | Napoli | Benevento | Avellino | Caserta | Lecce | Foggia | Molise | Matera | Bari | Messina |